Close

 

Carta per fotocopie e Carta a Risme, lavorazione caratteristiche e grammature.

Carta a Risme e Carta per Fotocopie, produzione e caratteristiche.

Conoscere la Carta e le sue caratteristiche per scegliere la qualità più adatta alle proprie esigenze.

La carta è la materia principe per la stampa. Per parecchi secoli la carta è stata prodotta dagli stracci, o da vegetali come canapa, juta e lino. Oggi essa è ottenuta essenzialmente dalla pasta di legno, cellulosa, paglia, riso e sostanze collanti e coloranti, è fabbricata in stabilimenti industriali con macchine che trasformano l’impasto base e acqua in un nastro di carta continuo avvolto in bobine. I trattamenti successivi più comuni sono la calandratura (lisciatura maggiore o minore) e la patinatura (levigazione con spalmatura di gesso). In fase di stampa bisogna tener conto che la carta ha una fibra che corre parallela al senso della bobina. 

Di seguito proponiamo una serie di linee guida per la scelta della carta più idonea alle proprie esigenze di stampa, riassunte nella nostra infografica "Quale carta per la mia stampante? Cinque consigli per non sbagliare".

Peso della Carta e Grammature

Il peso della carta si esprime in grammi per metro quadrato (g/mq); per definire tale peso bisogna ritagliare un quadrato di carta di cm. 10x10, lo si pesa con un bilancino di precisione e si fa la proporzione.

Grammi(g/mq)Uso
25gr “carta bibbia”
Da 60gr a 90gr Carta Ufficio per fotocopie
Da 90gr a 150gr Volantini, manifesti, carta intestata
Oltre i 150 gr Biglietti da visita, copertine, cartelle di presentazione

 

Le carte più comuni per la stampa si possono distinguere in 3 gruppi:

  • Carta uso mano: tipo di carta economica con un’ottima resa. Indicata per la stampa con prevalenza di testo.
  • Carta patinata: finitura superficiale piana e levigata, rivestita da una sorta di patina ottenuta dal gesso, che ne accentua la lucentezza e la levigatezza; adatta per la stampa a colori poiché consente di assorbire meno inchiostro e quindi di risaltare il colore e la brillantezza delle immagini. Essa si divide in lucida o opaca.
  • Carta speciale: colorata, goffrata, vergata; tutte varianti di un certo pregio, con alto costo e una difficile resa qualitativa della stampa, proprio perché di solito la superficie non è liscia.

 

Cosa si intende per Carta a Risme?

Risma è un nome collettivo che indica una quantità pari a 500 fogli di carta. Teoricamente quindi anche 2 pacchi da 250 fogli o 4 pacchi da 125 fogli corrispondono ad una risma. Tuttavia non è raro sentire utilizzare il termine come sinonimo di pacco indipendentemente dalla quantità di fogli contenuti. Ciò può a volte creare confusione e per questo il termine è caduto in disuso nel gergo cartario, preferendo di gran lunga indicare il numero esatto di fogli totali. Rimane comunque molto utilizzato in quei formati di largo consumo come nelle risme di fogli DIN A4 e A3. Storicamente il significato di risma era fascio di panni al quale seguì quello di fascio di 400 o 500 fogli di carta

Come viene prodotta la Carta? Come si fa la carta?

Guarda questo video per scoprire il procedimento industriale per la produzione della carta e delle risme di carta.

Tipologie di Carta per Fotocopiatrici, Stampanti InkJet e Laser.

Carta di tipo A Carta di tipo B Carta di tipo C Carta Riciclata
Carta con un elevato punto di bianco, universale, adatta a stampanti laser, inkjet e fotocopiatrici, resa eccellente per lavori di altissima qualità.
Brightness (Luminosità) > 109*
Carta di alta qualità, ideale per tutte le stampanti (inkjet e laser), fax e fotocopiatrici, buona resa per lavori di qualità.
Brightness (Luminosità) > 104*
Carta economica ideale per alti volumi di stampa con laser e fotocopiatrici bianco e nero, buona resa anche con stampanti inkjet.
Brightness (Luminosità) > 99*
Carta Riciclata con procedimenti ecologici, adatta per fotocopiatrici, stampanti inkjet e laser, realizzata con i migliori standard ambientali.

 

Certificazioni relative alla produzione di Carta a Risme e Carta per Fotocopie

 schede-logo-recycle.png Il simbolo internazionale per i materiali riciclati. Indica che l’articolo è prodotto con materie prime riciclate, semilavorati, o materie di scarto derivanti da processi di lavorazione post-consumo. La percentuale di materia riciclata accompagna questo simbolo.
 schede-logo-nordicecolabelling.png Nordic Ecolabelling. Anche detto White Swan (Cigno bianco) è un’etichetta ecologica attiva in Danimarca, Svezia, Finlandia e Islanda dal 1989. Viene assegnata a categorie di prodotti, caratterizzati da un ridotto impatto ambientale lungo tutto il loro ciclo di vita.
 schede-logo-derblaueengel.png Il Blaue Engel (Angelo Azzurro) tedesco, è il marchio di qualità ecologica più longevo, attivo sin dal 1977 ed ampiamente diffuso a livello nazionale. Oggi arriva a contare oltre 3600 tra prodotti e servizi suddivisi in oltre 100 categorie. Il suo obbiettivo è quello di promuovere i prodotti in grado di ridurre gli impatti ambientali negativi e facilitare le scelte di quei consumatori che, in numero sempre crescente, sono interessati alla salvaguardia ambientale.
 schede-logo-ecolabel.png Il marchio europeo di certificazione ambientale per i prodotti e i servizi Ecolabel (Regolamento europeo n. 880/92, aggiornato al Regolamento n. 1980/00) è un attestato di eccellenza per i prodotti/servizi che rispettano i criteri ecologici e prestazionali stabiliti a livello europeo e che hanno un ridotto impatto ambientale durante l’intero ciclo di vita, dalla produzione all’utilizzo, allo smaltimento finale. Ecolabel è uno strumento volontario, selettivo e garantito e controllato dalla Commissione Europea.
 schede-logo-fsc.png Il marchio FSC (Forest Stewardship Council) identifica i prodotti contenenti legno proveniente da foreste gestite in maniera corretta e responsabile secondo rigorosi standard ambientali, sociali ed economici. La foresta di origine della materia prima è controllata e valutata in maniera indipendente in conformità a questi standard (principi e criteri di buona gestione forestale), stabiliti ed approvati dal consiglio FSC tramite la partecipazione ed il consenso delle parti interessate.

 

Quale è la migliore Carta per la mia Stampante? Scegli le Risme di Carta giuste.

A questo punto, disponendo di tutte le informazioni necessarie, dovrebbe risultare più facile scegliere la giusta tipologia di Risme di Carta, tenendo anche in considerazione l'impatto ambientale e il risparmio.

ClickUfficio ti propone la seguente selezione di Carte per le principali tipologie:

Carta di tipo A Carta di tipo B Carta di tipo C Carta Riciclata

CARTA NAVIGATOR

Carta Navigator - tipo A

  ACQUISTA >>

CARTA ECLIPSE

Carta Eclipse tipo B

   ACQUISTA >>

CARTA MONDI

Carta Mondi Economy tipo c

   ACQUISTA >>

CARTA STEINBEIS

Carta Riciclata Steinbeis

  ACQUISTA >>

Tutta la Carta acquistabile Online su ClickUfficio.it